Pubblicata il 07/06/2018
Vieni se vuoi a trovarmi
in questa terra di confine
battuta da venti che neanche conosco
dove leggiadre arpie si susseguono veloci
stracciando le carni con nomi di fate
dove per tornare cielo limpido
mi son messo ad abbaiare
in compagnia di un miagolio sommesso.

vieni
scoprirai colei che non c'è più,
invecchiero' nella sua ipocrisia
e rimarranno solo attimi di fumo
da condividere con il vuoto indifferente
scoprirai allegria furtiva
illusa
dove il sesso cavalca tiranno
per indifferenza altrui.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (8 voti)

bravo :-)

il 12/06/2018 alle 09:17

molto bella ma non essere cosi triste coraggio....anch'io lo sono spesso ....cerchiamo di reagire ....grazie poesia che ci sei

il 18/07/2018 alle 04:49