Pubblicata il 26/05/2018
Guardarti ora
che il tramonto il volto scalda
e gioca a far di te il miraggio
dell’ore mie appese nell’attesa,
è la condanna che mi danna
a essere nel desiderarti vinto.

andare vorrei
in questo crepuscolo stregato
e farmi raggio ad illuminarti,
prendere quel sorriso aperto
che nel mio sognare è attore,
rubarti alla mia notte insonne.

[1968]
  • Attualmente 4.33333/5 meriti.
4,3/5 meriti (6 voti)

semplicemente immensa

il 27/05/2018 alle 00:51

Degna d'esser letta sillabando per rendersi consapevoli della sua bellezza.

il 27/05/2018 alle 14:53

Finalmente Renato.

il 27/05/2018 alle 15:36

Bellissima!

il 27/05/2018 alle 23:47