Pubblicata il 12/05/2018
Mi piace giocare con parole distratte
barchette alla deriva di fantomatiche storie
legni su pensieri sollevati a fior di cuore
tra onde cullanti adagi di memorie.
mi piace confondermi con parole dotte
scialli caldi in stagioni silenti
avorio a trama d’idee colanti
sospesi a rendere chiara la magia
metafisica alba a chiave d’entropia.
mi piace vivere con parole calde
prolifiche muse di teorie e favole
declinate a testa in giù nel tempo
d’un lago intimo ad infinito involo.
mi piace abbracciare le parole sole
quando nel sogno prendono per mano
e incoscienti conducono lontano
al confine della psiche a riscrivere il piano.
mi piace confondere le parole altrui
in piccole intenzioni o condizioni affini
allo spirito esoterico, all’incanto musicale
fino a morire delirio d'anima eccedente
schizzo d’inchiostro su foglio di giornale.
ma io non sono le mie parole
né loro sono la mia vita
in attesa della fine, io e loro,
ci facciamo compagnia.
  • Attualmente 3.75/5 meriti.
3,8/5 meriti (4 voti)

brava :-)

il 14/05/2018 alle 11:01

Gentile! ^_^

il 14/05/2018 alle 20:08

È bellissima nel suo essere intima e al tempo stesso comune a chi sente lo stesso. Brava :3

il 25/05/2018 alle 01:19