Pubblicata il 09/05/2018
Malinconico e sofferente,
procacciatore a stento della vita,
accovacciato in un angolo qualunque,
mi implori un po’ d’elemosina,
assorbendo la mia pietà mista ad imbarazzo
e percettibile fastidio.

accetti i pochi spiccioli che frettolosamente
hanno sistemato la mia coscienza
e che frettolosamente consumerai in un po’ di cibo.

pochi spiccioli, poca coscienza, poco cibo,
diventano la somma di una grande sofferenza
che non è solo la tua.

sofferenza e umiliazione sono diventate mie.
sono il più malinconico e sofferente mendicante.

questo breve, eterno istante,
implora una parola, un sorriso, un po’ d’amore,
in un angolo qualunque, ovunque.
  • Attualmente 3.6/5 meriti.
3,6/5 meriti (5 voti)

struggente e vera

il 10/05/2018 alle 01:01

Grazie davvero jacob :)

il 30/06/2018 alle 05:35