Pubblicata il 08/05/2018
Fluttuare
senza volare
mirare l’aurora
nel suo nascere
senza guardare
conoscersi
nel tempo
sconosciuti
dalla nascita
siamo incontro
tra due comete
un
destino inconscio
inevitabilmente attratti
inesorabilmente suicidi
illuminati
ed inglobati
per sempre
dal re
che di tutto braccio
sfodera le sue armi
elio misto a idrogeno
oh sole che di tua nascita
immolasti
la nostra
dolce amara
fine
  • Attualmente 4.4/5 meriti.
4,4/5 meriti (5 voti)