Pubblicata il 07/05/2018
Un decalogo di oggett impossibili, per ingannare il tempo.

una collezione di luoghi possibili ma non certi, per tenersi al passo con la meraviglia.

un deserto abitato e città deserte.

un pesce che respira fuori dall’acqua.

una collezione di animali mitici e contronatura.

un uomo che non conosce sé stesso si perde dentro di sé.

un uomo che si conosce troppo bene e non riesce a cambiare.

un vestito che non si può indossare.

un automobile che funziona con le lacrime dei bambini.

un mondo che funziona col sudore della fronte.

un altro che non funziona e non si sa il perché.

tutte le idee astratte che ci dominano nel concreto.

combattere le idee astratte con i fucili.

pescare le idee sportivamente, per poi gettarle via senza averle usate.

spiacersi di essere felici, felicitarsi dell’assenza di felicità.

chi è stato felice non lo sarà mai più.

una strada senza fine e senza inizio.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)