Pubblicata il 07/05/2018
Rimase per lui sempre fanciulla,
e il suo canto felice lo accompagnò
ovunque, fin dentro la culla.

di lei non sapeva nulla, ma lei era dappertutto,
nei boschi, nelle foreste, nei laghi, nei fiumi,
nelle valli e nelle montagne, nelle sorgenti e nei stagni,
fin dentro le ossa, come un lutto.

cantava felice, e diventar adulta non era affar suo.
fin dentro la culla, fin dentro le ossa,
a divinità l’avevan promossa.

ma lui l’amava da comune mortale,
perché il mare sapeva ancora di sale.
  • Attualmente 3.75/5 meriti.
3,8/5 meriti (4 voti)

bella! :-)

il 07/05/2018 alle 11:32

grazie!!!

il 28/05/2018 alle 14:20