Pubblicata il 20/04/2018
....E ricordo la casa delle Fate
sull'ermo colle candida, soffusa
sulla dorata berica cornice:
il tetto aguzzo,
verdi i balconi,
mistico il silenzio;
un ruscelletto scivola argentino
fra more e azzurre lapolle
che vanno placide al sole.

un piccolo cancello
le interrompe la staccionata,
rustica di tronchi di castagno
che cingono il gioioso
crescer dei fiori;
ed ai due lati due cedri
i cui tronconi
lacerati dal fulmine
proiettano, avvinghiandosi,
due rami a semicerchio
sì da fornirle attorno
una ghirlanda di verde,
quasi etereo:
ed anche il tempo
arresta il suo conteggio,
come in fiabe immaginarie.

****
  • Attualmente 4.33333/5 meriti.
4,3/5 meriti (3 voti)

Complimenti come descrivo bene la natura ....leggi la mia colori sulla acqua

il 20/04/2018 alle 08:00

Dave...Bellissima mi hai riportato indietro nel tempo quando sfogliavo i miei libri di favole, pieni d'incantesimi e immagini fantastiche . Sei riuscito ad incantarmi, ti lascio sempre dei meriti perche ho scoperto che sei una persona sensibile... ed anche perche scrivi bene. Ciao buon weekend

il 21/04/2018 alle 17:55

semplicemente immensa!

il 24/04/2018 alle 00:25