Pubblicata il 16/04/2018
Tutti ormai
vivono di stelle spente
sfuggenti lacrime;
preferisco steli di rugiada
a bianche silenziose strade,
.. E..proprio qui sul ciglio
tra cadenti foglie
pendii celesti di luce,
liberar la mente
da quel che è vano.

il vuoto mi dilania;
bianca farfalla
il mio corpo
si apre a nuova crisalide,
tremule attese
nel nulla dell'eterno cercare

non desidero trattenere
la mia sete d'infinito
con estremi bagliori di finito...
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)