reflusso

reflusso
3,0/5 meriti (1 voti), lettura, 6 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 15 di Aprile del 2018

bella vissuta e sentita....alquanto apprezzata

il 15/04/2018 alle 13:55

ho preso a caso un verso, uno solo, e mi è toccato il quartultimo (sintonizza in pieno col titolo): ineguagliabile, potente come un pugno nello stomaco, struggente, coinvolgente, esilarante, sfinente e , pensa un po’, anche ossimorico ( pur in assenza della sua antitesi che, a ben sottintenderla, traspare nella sua quiete stomacale) . insomma un verso “chicca” il cui pathos cola a dismisura , e si espande, e sommerge. e via. è un verso che da sé è POESIA alta, che dico , di più. bravissima pavoncella. persevera, persevera. sei sulla buona strada. stavolta è meglio? vedi che riesco a non apparire borioso? a.

il 15/04/2018 alle 17:57

Ciao Algor, sono felice del tuo giudizio super positivo. Non può che farmi piacere è ovvio. Comunque per riprendere il discorso precedente, non volevo dirti che l'ipocrisia deve prevalere sulla sincerità ma solo che ci sono modi e modi di dire le cose. E che amo nelle persone soprattutto l'educazione e l'eleganza. Ma ora che abbiamo "confidenza", posso dirti che secondo me... sei stato un po' cafone :D sulla mia PORTA.

il 15/04/2018 alle 19:31

Comunque grazie Algor...a presto

il 15/04/2018 alle 19:34

cafone io? questa mi mancava. azzhh!!! mi sa tanto che sei proprio pavoncella di nick, di fatto e di massa cerebrale. non mi spiegherei, altrimenti, queste tue infelici esternazioni. se il livello di interlocuzione è di così basso profilo, non vale assolutamente la pena dire altro e oltre.

il 15/04/2018 alle 23:47

Buongiorno Algor, fai come credi. Io stavo giocando... se hai fatto caso ho messo lo smile (:D). Volevo farti ridere, semplicemente. Non di certo offenderti

il 16/04/2018 alle 04:53
Ho ingoiato bocconi amari,
attraversato silenti mari.

saziato la mia fame d’amore,
con brandelli di colore.

ho misurato la mia rabbia,
tenendo il mio stomaco in gabbia.

su e giù le mie emozioni,
su e giù le tue ragioni.

brucia la passione,
rigurgita il dolore.

gastrite…
le tue lame non le ho digerite.

tutto sotto controllo…
sfidando ancora te, dio Apollo.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)