Pubblicata il 15/04/2018
una canzone stonata
buttata
in quel freddo teatro
da una diva
sul viale del tramonto
una frase senza senso
di un romanzo
gettato al fuoco
da quell'ultimo
inquisitore
una strada senza ritorno
avvolta da quella nebbia
dolce e malinconica
un sasso
privo di forma
lanciato con rabbia
in un oceano
di menzogne
e di mezze verità
fuggire dal tutto
e tuffarsi nel nulla
risvegliarsi all'improvviso
davanti ad una porta
sperando che si apra
chi sono?
l'ultimo giullare
di un mondo
che non c'è!
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)