Terra insanguinata (Siria)

Terra insanguinata (Siria)
4,5/5 meriti (2 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 12 di Aprile del 2018

Temo che le 'prove di guerra' effettuate in quel paese dalla Storia antica e imponente stia diventando 'teatro di guerra' anche per noi, nonostante i distinguo. Siamo in mano ai Pazzi, lo siamo sempre stati ma ora non si usano più le clave o, forse, come profetizzò più di uno, tra cui, sembra, Einstein 'Non ho idea di quali armi serviranno per combattere la terza Guerra Mondiale, ma la quarta sarà combattuta coi bastoni e con le pietre.' Si minacciano tra di loro, contano i missili, spostano navi cariche d'ignominia. Non so quanta coscienza del Male sia rimasta nel mondo ma, guardando anche allo scempio ambientale, mi viene da rispondere 'molto poca'.

il 12/04/2018 alle 22:37

Purtroppo è proprio così caro Mariano! Psicopatici alla guida di poteri occulti, che governano il mondo, credendosi intoccabili .... Gli dei dell’ Olimpo, o chi per essi, ci proteggano!

il 13/04/2018 alle 02:53

sbagliare è umano, perseverare è diabolico, ma temo che questi non siano errori bensì deliberate e feroci strategie di potere....Le guerre oggi si fanno così, manipolando cuore e menti...brava

il 13/04/2018 alle 11:49

Probabilmente cio' che abbiamo visto serve per preparare ben altri terreni e non credo che questa volta sia la Siria terra di incontro per tutte le religioni,un saluto

il 16/04/2018 alle 11:42
mercanti di guerre, infidi cavalieri alati del progresso,
con diritto di vita e di morte,giudici spietati al processo,
impavidi eroi senza macchia, a cavallo di aerei luccicanti,
volano su cittá rase al suolo da affaristi avidi e brillanti,

portano democrazia e ordine mondiale in Siria e oriente,
profeti occulti di Ingordigia, religione feroce e indecente

e se ormai il tuo paese é diventato un lager, una prigione,
e se la tua casa é stata bombardata, fattene una ragione,

loro vengono a liberarti, portano macerie, non perdono,
e agli aguzzini e ai taglia gole danno la tua vita in dono,
insieme al terrore negli occhi, schiavitú e nuove catene,
e sangue da riversare per strada o succhiare dalle vene,

si nutre di cecitá, il mostro generato dalla nostra impotenza,
piccoli innocenti massacrati fra le macerie della coscienza,

e se ormai il tuo paese é diventato un lager, una prigione,
e se la tua vita é stata bombardata, fattene una ragione,

li fermeremmo, sí, se non fossimo prigionieri obbedienti,
li arresteremmo, sí, se solo fossimo liberi e disobbedienti,
ma siamo massacrati nel cuore peggio di quella povera gente,
a loro resta almeno la dignitá, a noi questa vergogna opprimente,

e se un giorno il nostro paese diventerá un lager, una prigione,
e se la nostra casa sará bombardata, ce ne faremo una ragione?
Marlav17
p.s. Spero di essermi sbagliato e di non essere stato un buon profeta...!
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)