Pubblicata il 02/04/2018
Ponderiamo le distanze
valutiamo le eccedenze
scartiamo le budella

appendiamo quarti di carne
in mercati di mosche
e di proclami accattivanti

gettiamo fiori ai piedi di malintesi
che passano con vene rosse
e rasi docili di Damasco

guatiamo dalla cima dell'Oreb
che un qualche sterpo si accenda
e rischiari la cecità prolissa

stiamo di sghembo o capovolti
dentro la camera oscura
cercando la nostra forma credibile

02 aprile 2018
  • Attualmente 4.33333/5 meriti.
4,3/5 meriti (3 voti)