Pubblicata il 25/03/2018
Tra primule, fresie, camelie,
tra rondini in volo...in ritorno...
fedeli già pronti alle veglie,
nel dì che si approssima al giorno.

al giorno: sì...al giorno fatale!
nel chiostro di palme, di ceri,
cogl'inni, la voce corale,
i cuori addolciti...sinceri...

sì! tanto sinceri e giulivi
davanti al Re mite, che viene
in groppa ad un'asina: quivi
quell'umile trono che tiene.
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (3 voti)

Con tutto il profondo rispetto della Fede questa composizione mi ricorda, e mi commuove, una vecchia cartolina pasquale, propria della mia infanzia, sai quelle colorate ad acquerello che si aprivano e facevano apparire un' iconografia di una tenerezza insopprimibile. C'erano le rondini, i fiori di pesco ed un Cristo che veniva osannato tra foglie di palma. In iconoclastia rammento che l'attuale periodo è detto di Quaresima, il colore è il viola premonitore e che seguirà un tradimento. Comunque colgo l'occasione per farti i miei auguri.

il 25/03/2018 alle 19:29

Grazie e auguri...

il 30/03/2018 alle 20:55