Pubblicata il 13/03/2018
A fantasticare mi ritrovo
tra valli incantate
di musica
lunghi viali di pioppi
segnati da un tenero vento..

immortali,
nel lamento di un sogno..
quando vuoi è notte
intra i suoi spettri
a vagar mi ritrovo.

fuggono le stelle
nell'immensa oscurità
tra foreste incantate
ove la speme si prende gioco
del mio cuore.. stanco..
in petto lacero,
nel tepore estivo
fuoco..

smarrito mi ritrovo;
ma dove?
non so pur io,
tutto è luce e tenebre..

fermo i miei passi,
una cadente stella
ad indicarmi la via..
corro verso essa,
ma lontano è il suo splendor
e nell'oblio del nulla
ritrovo il mio triste vivere..
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)