Pubblicata il 10/03/2018
Sono un pagliaccio
di bianco e rosso sul naso e più giù
mi addobbo di nero sui pussuar
lacrime dipinte di perla camuffate
tu bimbo
che ancora non capisci
i’addio
in un palloncino libero di viaggiare
curioso tocchi le mie ciglia farse
credendo che
la gioia sia
sperare
in un padre che torni
ogni nove mesi
regalandoti
ogni anno
un naso rosso
un po’ di borotalco
e tanti balocchi
e poi
piano piano
ti trasforma
ma piano piano
credimi
in un pagliaccio!!!
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)