Pubblicata il 07/03/2018
prendimi per mano
oh notte di tormenti
e conducimi piano piano
nel ventre
della mia paura
dove
quell'ultimo drago
piange il suo tramonto...

prendimi per mano
oh luna
e come pallida vestale
fai arrossire
le tue fedeli baccanti
nella pazzia
di quel canto stridulo
che accompagna
la vergine fanciulla
nelle grotte
del dolce rimembrare...

prendimi per mano
poesia di stella cadente
e regalami quell'essenza nascosta
affinché io trovi il coraggio
di cavalcare il mio pegaso perduto
...
affinché io possa ritrovare
la strada di casa
dove nell'estasi
di un'orgia di gioia
sagoma mistica
illumini mio sguardo....
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)