Pubblicata il 01/02/2018
Autoritratto Cieco, Dissolto a Bruciapelo

~.Nell’incoscienza

rotolano, i corvi,
sui pendii infiniti
dell’evanescenza,
un solo rintocco,
alla fine del tempo,
riveste di nuovo
i giardini dell’Eden.

~ arde la torcia

note di ieri
si fermano in pausa,
decorando i silenzi
d’attesa ispirata,
con una chiave di sol,
sfilata da labbra
imperlate di mare.

~ di una consapevole immortalità

riposano,
i mostri e gli Dei,
tra le fiamme del Nulla.

~ a responsabilità limitata.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (7 voti)
373

meno male... c'è da leggere qualche poesia bella ancora su questo sito...

il 01/02/2018 alle 10:46

Grazie carissima, grato per le tue care parole! Ax

il 01/02/2018 alle 12:03

Che bello....Ax è tornato... :)

il 01/02/2018 alle 19:51

Grazie carissima! Latito,ma sto scrivendo il mio venticinquesimo libro... ;-)

il 01/02/2018 alle 21:16