Pubblicata il 07/01/2018
-Mille specchi di solitudine
e nessun riflesso alla riva
non una fiamma alla candela
nulla di quel che resta si consuma
nella notte triste del disperso.
-Lascia indietro la speranza confusa
mani di spine l’inquietudine
l’inganno al sentire oscuro.
-Manca il fiato al fine
sono piaghe di parole rassegnate
in nausee premeditate che rinnegano
luce alla natura nel tempio guardiano
dimentico a chiave di destino.
-Saprebbe il giorno contenere lacrime
se solo la notte fosse l'addio
al tempo di morire nella dolcezza
che avvolge l'intima mia morte.
  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (3 voti)

Eppure, Rosi, in questo tuo riverbero di solitaria pena rassegnata e annichilente, c'è un riferimento, un sestante puntato, una rotta che tocca ogni capoverso , sino a quell'inganno, del sentire sicuro che accomuna chi ha ceduto la speranza confusa. Il tuo scrivere denso, Rosi, richiede dedizione, e la lettura attenzione.

il 08/01/2018 alle 06:19

Lo scrivere è specchio dell'essere e il solo strumento per dar voce all'essere è la scrittura. La complessità del sentire è tale che le parole risultano inadeguate e nella loro inadeguatezza il poeta si barcamena per riportare alla coscienza l'essenza, la luce dormiente al di sotto della realtà! La vita intesa come viaggio intellettuale ed emotivo richiede dedizione e profondità e le nostre domande saranno evase tanto maggiore sarà l'impegno nel vedere oltre noi stessi e la nostra realtà, in una dimensione senza tempo e senza spazio. Questa poesia è storica, è datata, ripulita negli anni è stata ridotta all'osso, all'essenza! Grazie per la lettura!

il 08/01/2018 alle 19:14

E' da molto tempo che non entro nel sito, da molto tempo non ti leggo, ma ritrovo intatto il tuo stile, complimenti Rosi! Ho letto con gusto ed emozione i tuoi versi. Patty

il 09/01/2018 alle 11:59

Cara Patty grazie per aver voluto testimoniare il tuo affetto nei confronti di una sconosciuta che saltuariamente entra in questa casa per lasciare indegne orme di poesia! Sempre cara e generosa! Un anno di poesia cara amica, questo il mio augurio per te, per noi che amiamo e viviamo la poesia!

il 09/01/2018 alle 13:19