Solitudine

Solitudine
4,0/5 meriti (2 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Mercoledì, 6 di Dicembre del 2017

Rosi, raramente commento i tuoi versi, che trovo assai densi e complessi, essi richiedono, a me per lo meno, più di una lettura per riuscire a derimerne immagini metafore e richiami. IN questi tuoi ultimi, trovo interessante il connubio che tracci quasi a collegarne i punti tra il titolo d'incipit e via via la poesia, la stesura,il battito e la tenerezza, in un crescendo che trova il climax negli ultimi due versi, dissonati nella loro dolcezza. Peccato tu non ottenga un riscontro maggiore dai frequentatori di PH, ed io mi metto tra questi. Un saluto ed un plauso !

il 06/12/2017 alle 06:19

Ti ringrazio per aver voluto condividere con me il tuo tempo e la tua riflessione! E' vero la mia poesia non è molto facile e a tratti barocca e pedante! Ne sono ben consapevole, ma è anche vero che mi rappresenta! Sorrido! Non cerco un riscontro maggiore dai frequentatori del sito e mi rendo ben conto che sono pressoché negata per le relazioni interpersonali, scrivo perché scrivere mi proietta in un non tempo e in una dimensione dove l'immaginazione vola trascinandomi altrove dove io posso abbandonare il mondo reale per qualche istante, Non cerco visibilità e non commento che poche volte quando una poesia mi piace e mi cattura. Invidio la generosità di voi tutti e la capacità di intrattenere tra voi condivisioni e attenzioni. Poetichouse mi piace proprio perché nessuno o pochi mi leggono e questo mi regala libertà e mi svincola dall'interagire. Uso il sito come una memoria telematica che mi ricordi chi sono! Grazie ancora d'avermi dato la possibilità di spiegarmi e di farmi conoscere!

il 06/12/2017 alle 18:41

molto vera , brava, anche se hai uno stile molto elaborato, non facile da capire al volo, o forse sono io troppo semplice .....ciao

il 09/12/2017 alle 07:03

Cara Ginni siamo quel che siamo ed è questo il bello! Ognuno è unico e insostituibile! Felice che la poesia nonostante sia elaborata sia stata di tuo gradimento! Grazie per l'attenzione e la riflessione condivisa! Buona poesia a te!

il 10/12/2017 alle 20:17
-Rara arranca metamorfosi la poesia
intrisa al culmine condensa
metastasi interiore homine
scansiona pudori e mestizia
vasti caroselli sventrati
in lenta andatura a carezza
di ricordi rinvenuto radici
tra sguardi smarriti di lacrime
anni caduchi di linfa e gesti senza voce.
-S’incendia orba la stesura, oasi di dolore
vergine memoria ammutolita
al seno dove in picchiata vola una paloma.
-Battito oscilla varco
insidia feritoie, invita il sacro
ad essere la volta intima, l’infante
dell’Uno spirituale, l’anima
d’una vita vissuta tale.
-Cruna schiava di siero latente
la tenerezza avanza, strazia
amor rinunciatario di consegne
laddove invasa di pienezza l’umiltà
s’eleva esile, furente schiena
ariosa sferzata di vita e gemma
convitti e connubi suadenti
fino a ritrovarsi carne d’incanto
sazio cielo a grazia d’afflato .
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)