Ninna Nanna d'Ognissanti

Ninna Nanna d'Ognissanti
4,7/5 meriti (3 voti), lettura, 1 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 5 di Dicembre del 2017

Il ricordo ha il sapore e l'odore che i ricordi hanno. Le petites madeilenes mutano con il trascorrere del tempo, alle volte sono compenetrate da odori diversi. Accettare la cosa è la risposta. Je pense que c'est vrai. Peccato però…. Bel decrescendo narrativo dalle illuminazioni, o illusioni, primarie alle constatazioni attuali con una ripresa, quasi una chiusura sonora, che racchiude il largo iniziale e lo condensa in una stringata annotazione. In quel largo già si avverte il senso della distanza.

il 05/12/2017 alle 17:50
Sciolte, senza rimpianto alcuno
eppur oggi riaffiorano a tratti
con stanco suon di melodia
quelle ninne nanne sussurrate
che allibravano sulle festuche
d'una lontana estate atropa,
come ben sapevano le illuvie
fatiscenti fattucchiere
che garrivano querule
su segmenti anneriti
e diradavano assonnate
sfilacciando le buie sottane
sul quel vertice rovescio.

Poi, all'indoman mattina,
un saluto caldo
ai gioiosi pappagallini
e all’irsuto orsetto sfatto
che mi dava la ninnaò.

Oggi dimmi perché
il tuo consueto sorriso attarda
e quiete più non dà
a questo mio travaglio.

Oggi dimmi perché
l’ora del latte ritarda
e conservo ancor di te
un ricordo amar di caglio.

Avveniva di sera,
poi di nuovo il gallo.
  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (3 voti)