La sua maledizione

La sua maledizione
4,0/5 meriti (2 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 23 di Novembre del 2017

Densa come le altre tue che ho letto. Non so quante in due giorni e tutte molto dense con un tessuto fortemente intrecciato e un linguaggio novecentista che rende un po' vischioso l'addentrasi nelle tue metafore e nelle parti più oscure dello scritto. Difficili interpretazioni se non emozionalità derivante dalle riletture. Questa, presumo, riguarda la conclusione, con tutte le sue amare considerazioni, di una relazione. Tutto alla fine diventa una maledizione che possiede una ponderosità soffocante, gorghi e profondità lacustri e annulla tutto se non l'amore dell'amarezza stessa. E ciò risponde al vero: anche la negatività ha un suo fascino. Bravissima. Forse un pizzico di leggerezza…..

il 24/11/2017 alle 20:57

Sei il primo che l'ha capita! Mi hai fatto piangere! Grazie!

il 24/11/2017 alle 21:06
S’annebbia a poco a poco l’eco
del mondo muto e lago incalza
il febbrile e dissepolto volto
spettatore a ceppo d’universo, ansa.
col petto al senno e il sogno al giogo
plana sull’anima il rimorso
d’occhi intrisi all’eterno patto
sospiro di temerario inietto.
al mutar l’anima la malinconia
stringe la mancanza al cappio
e l’assenza alleata ritrosia
riapre porte all’io e al suo dio.
l’idea abita e dimora la mia anima
quel che fu amore ormai non è che vana
ingestione d’avara proiezione
che nulla ama se non la sua maledizione.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)