Pubblicata il 21/11/2017
Il culo...
sublime.
divina creazione celestiale,
paradisiaco,
sintesi perfetta di forma e desiderio.

chiappe che nel movimento cantano,
… ed è il canto dell'universo.

il Culo..
ipnotico.
miracolo piovuto dal cielo per dirci chi siamo,
giocondo candore al sapore di panna,
soffice nuvola di lussuria,
morbido e burroso.

caldo,
accogliente,
dolce dimora per la mente,
gioia per gli occhi,
delizia per le mani.

a pomodoro..
piccolo e sodo,
prezioso rubino,
o ancora a mandolino,
grande,
...abbondante e sporgente.

tenuto come in gabbia nelle mutande.

a forma di pesca,
corposo di grazia,
ma anche a pera,
gonfio e fiero.
dove c'è culo..c'è casa.

culo che non hai sesso.
sei maschio e sei donna,
splendor che non perdona,
alto,basso,schiacciato,generoso,
giovane o anziano,
per te comunque vi è sempre un chiodo fisso.
un culo è sempre un culo,
e merita rispetto.

culo..ci vorrebbe un dì di festa a te solo dedicato,
celebrazione della nuda chiappa,
e alla di lei sfrenata palpazione.
che bel vedere ci sarebbe per le strade.

tutti in giro,natiche in fuori
gridando a squarciagola,
quanto è bello,
quanto è bello,
evviva il culo,
evviva il culo.

nel culo non vi è menzogna.
quale altra verità può gareggiar con esso?
ode al culo,
giardino proibito,
candido..immacolato,
semina di peccato,
e calice di erotica depravazione.

sinonimo di fortuna,
e abbondanza,
leggiadro quand'anche vulcano
di feci e malvagie flatulenze.

culo.
meraviglia tra le meraviglie,
soave immagine densa di piacere,
estasi che trascende il corpo,
e le regole dello sguardo.
a te..va tutta la poesia del mondo.
culo...pura arte in movimento.

-La poesia al culo- © 2017 by arkom freeflight
  • Attualmente 4.75/5 meriti.
4,8/5 meriti (4 voti)

falsi puritani........se invece di culo avresti usato la parola "sedere " in tanti avrebbero osannato il tuo piccolo CAPOLAVORO......Gabriela.

il 05/12/2017 alle 13:09

non è mia consuetudine rispondere ad un commento,poiché on avendo tempo di rispondere e ringraziare tutti...non vorrei che qualcuno si senta non considerato,ma a questo tuo appunto ho voluto rispondere,quello che dici è purtroppo profondamente vero,in tanti altri siti di scrittura,..questo testo è stato rifiutato poiché la parola "culo" secondo i cannoni per così dire "poetici" non viene accettata,genera volgarità,una sola parola che basta e avanza per far considerare un testo non appropriato da molti puritani be pensanti,ma mal facenti.tu ritieni quest'opera un piccolo capolavoro,e di questo te e ringrazio,io lo considero un piccolo omaggio alla tradizione della poesia comica napoletana,e ovviamente al "culo" pura arte in movimento.grazie ancora per aver apprezzato i miei testi,fa piacere,e colgo anche l'occasione per ringraziare tutti coloro che spenderanno un secondo del loro tempo nel leggere i miei testi

il 09/12/2017 alle 22:55

ps..avrei anche potuto usare il termine "sedere" anziché "culo" ma poi la veracità dove sarebbe finita?.....quindi..ho preferito il termine culo,ho preferito fosse ritenuta volgare dai più,ma verace dai pochi...poi chissà,magari è piaciuta a tutti,a tal punto da lasciarli senza parole....scherzi a parte,i gusti poi alla fine sono gusti,e vanno comunque rispettati,a patto però che siano coerenti aggiungo.

il 09/12/2017 alle 23:30

Epigrammaton Liber II carmen 51 Unus saepe tibi tota denarius arca Cum sit et hic culo tritior, Hylle, tuo, Non tamen hunc pistor, non auferet hunc tibi copo, Sed si quis nimio pene superbus erit. Infelix venter spectat convivia culi Et semper miser hic esurit, ille vorat. Se, piacendo alla sorte, ti capiteranno tra le mani i miei libretti, Cesare, Signore del mondo, distendi il tuo sopracciglio. Anche i tuoi trionfi son soliti provocare burle e facezie, né il condottiero si vergogna d'esser oggetto di qualche scherzo. T'imploro leggi le mie poesie con quello stesso sguardo che hai quando osservi Timele e il dileggiatore Latino. Il potere può tollerare dei giochi innocenti: la mia pagina è licenziosa, la vita giusta. Si chiamava Marziale. L'ignoranza è la peggiore bestia che viva nella mente umana

il 18/12/2017 alle 18:06