la poesia del culo

la poesia del culo
4,8/5 meriti (4 voti), lettura, 3 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 21 di Novembre del 2017

falsi puritani........se invece di culo avresti usato la parola "sedere " in tanti avrebbero osannato il tuo piccolo CAPOLAVORO......Gabriela.

il 05/12/2017 alle 13:09

non è mia consuetudine rispondere ad un commento,poiché on avendo tempo di rispondere e ringraziare tutti...non vorrei che qualcuno si senta non considerato,ma a questo tuo appunto ho voluto rispondere,quello che dici è purtroppo profondamente vero,in tanti altri siti di scrittura,..questo testo è stato rifiutato poiché la parola "culo" secondo i cannoni per così dire "poetici" non viene accettata,genera volgarità,una sola parola che basta e avanza per far considerare un testo non appropriato da molti puritani be pensanti,ma mal facenti.tu ritieni quest'opera un piccolo capolavoro,e di questo te e ringrazio,io lo considero un piccolo omaggio alla tradizione della poesia comica napoletana,e ovviamente al "culo" pura arte in movimento.grazie ancora per aver apprezzato i miei testi,fa piacere,e colgo anche l'occasione per ringraziare tutti coloro che spenderanno un secondo del loro tempo nel leggere i miei testi

il 09/12/2017 alle 22:55

ps..avrei anche potuto usare il termine "sedere" anziché "culo" ma poi la veracità dove sarebbe finita?.....quindi..ho preferito il termine culo,ho preferito fosse ritenuta volgare dai più,ma verace dai pochi...poi chissà,magari è piaciuta a tutti,a tal punto da lasciarli senza parole....scherzi a parte,i gusti poi alla fine sono gusti,e vanno comunque rispettati,a patto però che siano coerenti aggiungo.

il 09/12/2017 alle 23:30
Il culo...
sublime.
divina creazione celestiale,
paradisiaco,
sintesi perfetta di forma e desiderio.

chiappe che nel movimento cantano,
… ed è il canto dell'universo.

il Culo..
ipnotico.
miracolo piovuto dal cielo per dirci chi siamo,
giocondo candore al sapore di panna,
soffice nuvola di lussuria,
morbido e burroso.

caldo,
accogliente,
dolce dimora per la mente,
gioia per gli occhi,
delizia per le mani.

a pomodoro..
piccolo e sodo,
prezioso rubino,
o ancora a mandolino,
grande,
...abbondante e sporgente.

tenuto come in gabbia nelle mutande.

a forma di pesca,
corposo di grazia,
ma anche a pera,
gonfio e fiero.
dove c'è culo..c'è casa.

culo che non hai sesso.
sei maschio e sei donna,
splendor che non perdona,
alto,basso,schiacciato,generoso,
giovane o anziano,
per te comunque vi è sempre un chiodo fisso.
un culo è sempre un culo,
e merita rispetto.

culo..ci vorrebbe un dì di festa a te solo dedicato,
celebrazione della nuda chiappa,
e alla di lei sfrenata palpazione.
che bel vedere ci sarebbe per le strade.

tutti in giro,natiche in fuori
gridando a squarciagola,
quanto è bello,
quanto è bello,
evviva il culo,
evviva il culo.

nel culo non vi è menzogna.
quale altra verità può gareggiar con esso?
ode al culo,
giardino proibito,
candido..immacolato,
semina di peccato,
e calice di erotica depravazione.

sinonimo di fortuna,
e abbondanza,
leggiadro quand'anche vulcano
di feci e malvagie flatulenze.

culo.
meraviglia tra le meraviglie,
soave immagine densa di piacere,
estasi che trascende il corpo,
e le regole dello sguardo.
a te..va tutta la poesia del mondo.
culo...pura arte in movimento.

-La poesia al culo- © 2017 by arkom freeflight
  • Attualmente 4.75/5 meriti.
4,8/5 meriti (4 voti)