Pubblicata il 07/11/2017
Ci sono persone che somigliano a candele accese durante una giornata uggiosa … hanno costante bisogno di: protezione, di sicurezza, di certezze … di comprensione … occorre portarle con se, tenendole tra le mani, al riparo da ogni cosa, per evitare che persino un alito di vento possa spegnerle e mettere fine alla flebile luce che emanano e loro, in cambio, infondono, alle mani, da cui dipende la propria esistenza, il lieve calore di una tenue fiammella … ma quando, nei momenti di fredda tristezza, ti avvicini un po’ di più per scaldare il cuore, corri il rischio di scottarti … e allora … e allora devi impegnarti … devi tenere le mani sempre alla stessa distanza, non troppo lontane perché altrimenti la fiamma potrebbe spegnersi, non troppo vicine perché quella stessa fiamma, seppur debole, potrebbe bruciarti … e quando la cera sarà consumata, ti ritroverai con le mani stanche, il cuore freddo e con nessuna voglia di ricominciare …

maluan
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)

Ci sono persone così e vorrebbero tanto somigliare ad un solido vecchio camino, che offre calore e compagnia e sicurezza e caldarroste e storie da raccontate e ascoltare. Ma sono candele e non sanno essere altro, semplicemente non ce la fanno. Semplicemente tentano di dare ed avere calore, come possono Maluan, come possono.

il 08/11/2017 alle 23:01

avrei voluta chiamare questo pensiero: "l'amore egoista" e dedicarlo a tutte quelle persone che in amore chiedono ma non danno nulla in cambio, a quelle persone che, come la fiammella di una candela, si aspettano da te protezione ma appena ti avvicini un po' più del solito ti bruciano.

il 09/11/2017 alle 13:02

è profondamente vero ciò che scrivi ..... salvaguardarsi da queste sanguisughe.... girarle alla larga.......Gabriela.

il 09/11/2017 alle 13:20