ricchezza E poverta’ non sono fatalitÀ

ricchezza E poverta’ non sono fatalitÀ
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 7 di Novembre del 2017
l’aumento
a volte esponenziale
per i “non tanti” ma già tanto ricchi
avviene perché costoro
senza ritegno e decoro
trattati da privilegiati
non vengono tassati
o glissano eludono evadono
ogni forma di contribuzione
praticamente
le tasse non le pagano
e non partecipano
di conseguenza
alla equa proporzionata
ripartizione della spesa sociale
che peraltro e per la maggior parte
concorrono a produrre.

il vuoto erariale che si forma
deve essere comunque colmato
pertanto all’uopo viene chiamato
il resto dei “non tanti”
cioè gli assai
bellamente definiti poveri
che sostituendosi ai ricchi
lor malgrado
diventano ancor più poveri.

a tanto porta il liberismo
or fatto passare per altro ismo.

stupisce però l’illogico per cui
i “sempre più poveri” continuano
ad auspicare credere volere
privilegiare con accanimento
questi “non tanti”
e come il contadino che in seno
riscaldò la serpe che poi lo mozzicò
fa si che nulla cambi
che tutto si ripeta
e si perpetui ancorché in peggio.

lasanguisugadissanguanmssette9mbre2017
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)