Al 15 abita il macchinista

Al 15 abita il macchinista
4,5/5 meriti (2 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Giovedì, 12 di Ottobre del 2017

molto bella :-)

il 18/10/2017 alle 08:56

Grazie caro lettore. Ritorna con la tua voce.

il 18/10/2017 alle 19:36
Fuochista ruba i soli della notte,
ruba loro i nuclei, fanne carbone.
tifoni nella bocca della bestia.

fuochista laceriamo il buio denso
con le nostre faville vulcaniche.
con noi il divino custode del varco.

non compiangere quei miseri resti,
erano selvatici e cani persi.
su queste verghe ha dominio l'orario.

garanzia questo orario fissato
anche se spettro nei riposi strani
dove vago con parallele assenti.

e quella strana gente che danzava
con penne e tamburi su larghi prati?
era esorcismo per noi e la fosca bestia.

riodo le nenie di quei miscredenti,
ma siamo stati orario, confermato.
inciso nei nembi scuri sui tetti.

la fiera scura sussurra tiepida
le braccia protese ma abbandonate.
fuochista perché ti celi nell'ombra?

dove sei fuochista lontano figlio
ora adulto sensale di nostalgie,
titolare d'altri orari svecchiati?

rammenti, garzone, a quanti segnali
siamo stati, per mandato, ossequenti?
mai il desiderio di forare un rosso
e lanciarti nel cuore di tenebra?

no, mai a me, e mi ritengo sereno.
il tarlo talora fora lontano.
al quindici è scoccata l'ora del tè.

01 marzo 2017 – 12 ottobre 2017

da 'Numeri civici'
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)