ospizio n° civico 61

ospizio n° civico 61
4,8/5 meriti (6 voti), lettura, 4 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 19 di Settembre del 2017
373

stile.. piacevolissssssimo

il 19/09/2017 alle 18:54

Grazie 373. Il testo non era scritto così, prevedeva stacchi e le parti prosastiche ben distinte ma il form non lo consente

il 19/09/2017 alle 20:50

bella piaciuta :-)

il 18/10/2017 alle 08:50

Bellissima e struggente.

il 25/02/2018 alle 08:45
ben fatto capitano
giù

asso di picche secco sul tavolino di fòrmica
giù gesto secco e deciso come si addice al grado

e lievemente dissociato dal presente stare
sempre più sottile sottomultiplo del tempo
trasandato che ci è accordato di consumare

giù secco con una botta convinta di vita
asso di picche ad insegnare a questi polli come si esce indenni dalla botta dello shrapnel

a sus ordenes
imbracato a questo seggiolino

- planando centimetro centimetro rasente la siepe di maleodorante lentaggine -

il giardiniere che trancia le rose non vede questo secondo che ha preso i comandi del velivolo bombardiere che attraverso la nebbia cartilaginosa della landa patagonica dell’area di Broca vola come l’asso di picche tra il polso energico e l’affanno dei bronchi, oh, mi godo questa pisciata nelle brache

mica ci possiamo muovere come fessi a questo punto della missione

sorvolando per la sua estensione Goa un bacio a Nerina (ma chi è Nerina? Ho una foto sbiadita nella cataratta)

non possiamo mollare ora che abbiamo sganciato anche il re di denari

(ve lo immaginate mollare quando il re di denari sormonta il pieno di punti, siamo già 3 a 1, e non pareggeranno né quelli di Giarabub né quelli d’Asmara)

25 agosto 2005
  • Attualmente 4.83333/5 meriti.
4,8/5 meriti (6 voti)