Reduci

Reduci
4,0/5 meriti (4 voti), lettura, 7 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 10 di Settembre del 2017
373

sai, mi fa pensare questa origine riflessa. è solo la sensazione di un centro iniziale, essendo realmente solo un riflesso appunto, quindi idea nel migliore dei casi. ci sono possenti e antiche illusioni quindi... ad aggiungersi, presenze fittizie. passeggere, ma reali. non finte. che solo nel poi si sono riconosciute. bella, sempre bello leggerti e cercare di capirti.

il 10/09/2017 alle 22:16

preziosa! Stimmate efficaci per un ricordo!

il 11/09/2017 alle 10:03

A me anche qui piace molto la chiusa, è lì che vedo ampliarsi tutti i significati che riesco a cogliere. Ciao Far ;)

il 11/09/2017 alle 10:30
373

ah stamattina ascoltavo il cielo capovolto di Vecchioni e mi è venuta in mente questa tua poesia "Gli uomini son come il mare: L'azzurro capovolto Che riflette il cielo; Sognano di navigare, Ma non è vero"

il 11/09/2017 alle 10:53

Grazie 373. I tuoi commenti mi gratificano immensamente. Sempre acuti, appropriati, meticolosi e particolareggiati. Sintomatico che, sebbene non apprezzi Vecchioni, i versi di questa canzone siano non soltanto stupendi ma strettamente correlati allo spunto focale della mia composizione. Grazie ancora e con riconoscenza infinita...

il 11/09/2017 alle 17:45

Grazie Ax e Sabry, amatissimi poeti...

il 11/09/2017 alle 17:45

...Caro Far Arden, mirabilmente e dinasticamente ermetica...

il 16/09/2017 alle 14:07
Tra le sterili distese
di un’origine riflessa
trascinava i silenzi
di un’antica dinastia

essere comparsa
non è travestimento

ora lo puoi dire
il suo nome lo ricordo.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (4 voti)