Pubblicata il 10/09/2017
Un rombo....un boato...il fuoco e,

il buio.

membra che si staccano dal corpo e,

volano

tra detriti e fumo....

il pianto angosciato

di qualcuno

che ancor vive

e ,disperatamente,

invoca la sua fine.

" dio "......Perché

questa immane tragedia?

perché esseri

come me

sono stati cancellati ?

mai più i loro corpi

si scalderanno

al tepore della primavera;

mai più i loro occhi

godranno la bellezza

dell'alba e della sera,

i loro pensieri

non spazieranno

più nell'infinito,

per loro tutto è morto,

tutto è ormai finito

ed io ,se nell'anima

per loro porto il lutto

negli occhi porto lo sgomento

per quello che prima c'era

ed ora è stato.....

spaventosamente distrutto!
  • Attualmente 4.25/5 meriti.
4,3/5 meriti (4 voti)

Sono passati ben 16 anni dal drammatico attacco terroristico che ha visto New York piegata dal dolore, eppure il ricordo di chi ha vissuto quei momenti e le immagini impresse nella mente di chi l’ha visto solo attraverso foto e video sono ancora vividi e reali, e ripensarci equivale ad aprire vecchie ferite difficili da rimarginare. Erano le 8.45, ora di New York, quando nei cieli della metropoli americana comparve il primo aereo, partito da Boston a diretto a Los Angeles, che si schiantò su una delle due Twin Towers simbolo dell’economia americana. L’impatto del secondo aereo con l’altra torre avvenne alle 9:03 e molti assistettero in diretta all’evento, anche a migliaia di chilometri di distanza, dato che erano già presenti sul posto giornalisti di tutto il mondo. Cara Gabriela, per non dimenticare! Tutti proviamo lo stesso sgomento e dolore!! ...

il 11/09/2017 alle 12:46

Grazie Dora....per aver commentato nella maniera più giusta ed intelligente la tragedia dell' "11 Settembre 2001 " La tua grande sensibilità è posseduta da pochi..... per questo ti ho eletta amica del cuore.....Abbraccio amichevole Gabriela.

il 12/09/2017 alle 08:54