Pubblicata il 29/08/2017
Respiro il tuo sorriso acerbo;
d’uno sguardo greve e altero
sudato d’amplesso
lecco le dita, adunche ed unte
del grasso amore circonciso.
la pace è un vulcano spento
dentro di te.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)