Pubblicata il 24/08/2017
Io ladrone
inchiodato a una croce
posta alla tua destra.
cristo! Pietà di un malvivente
che adesso si accorge di essere niente.
spogliato anche delle vesti
che ho rubato a un uomo.
cristo: perdona un insolente
che ha osato trucidarti
tra bagordi e fornicazioni,
assassinii e abbondanti libagioni..
pago le mie nefandezze
e urlo di dolore.
ma il Messia innocente
sgozzato come agnello,
soffre in silenzio
con mio sommo stupore.
la sera si avvicina;
sono in fiduciosa attesa
che oggi stesso,
in un giardino che mai appassisce,
abbraccerò per sempre
le membra del Padre tuo.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)