Diamond Cats

Diamond Cats
4,7/5 meriti (7 voti), lettura, 24 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Sabato, 5 di Agosto del 2017

Intenso e altamente simbolico, questo sogno poetico che raffigura la sintesi di un tragitto esistenziale...

il 05/08/2017 alle 06:31

Bellissimo sogno poetico, me li vedo quei mici dagli occhi di luce sbucare da tutti i muri!! Bravissima Anna, ciao ;)

il 05/08/2017 alle 07:28
373

ricorda un po' Alice... ovvero per metà divertente, ma a tratti un po' inquietante.. bravissima anna :)

il 05/08/2017 alle 09:15

In Diamond Dogs David Bowie canta "Her face is sans feature but she wears a Dalì's brooch, Sweetly reminiscent something mother used to bake". La faccia di lei è sfigurata ma indossa una spilla di Dalì, un caro ricordo che la madre usa cuocere in forno. Forse abbiamo trovato una congiunzione (canina, felina, surreale, onirica) al sogno e alla foto. L'illustrazione di Alice nel paese delle meraviglie nelle 12 litografie del pittore spagnolo appena ristampate, e la foto dello stesso con quei gatti impazziti che sembrano schizzare dallo specchio, un po' come nel sogno, a tratti piacevole e poi angosciante come suggerisce Rebel. E poi, Alice guarda i catti e i gatti guardano nel sole ... Quante storie hai scatenato, un salutone !

il 05/08/2017 alle 09:48

è meravigliosa, anna, congratulazioni sincere...

il 05/08/2017 alle 12:29
PH

Ottimi versi, apprezzata...

il 05/08/2017 alle 12:52

Grazie Alex. Mi piace questa chiave di lettura...

il 05/08/2017 alle 13:54

Axel

il 05/08/2017 alle 13:55

Addirittura mici che sbucano da tutti i muri... davvero inquietante. E pensare che ho sorvolato su alcuni dettagli... i gatti comunque erano bellissimi :). Grazie Sabyr, sempre gentilissima.

il 05/08/2017 alle 13:57

Addirittura Alice... che bello :). Grazie Rebel

il 05/08/2017 alle 13:58

Finanche la spilla di Dalì nella canzone di Bowie (oltre a quella foto coi gatti sbucanti...) e le litografie di Alice... proprio strano questo mio sogno e davvero curiosi questi rimandi. Carissimo Riccardo, cos'altro aggiungere? probabilmente il caldo infernale di questi giorni ha influito su questa mia ;). E se continua... pensa... . Grazie anche a te.

il 05/08/2017 alle 14:03

Far... sempre onorata dalle tue parole. Grazie di cuore.

il 05/08/2017 alle 14:04

PH... a questo punto sono commossa. Grazie di cuore anche a te.

il 05/08/2017 alle 14:05

PH... a questo punto sono commossa. Grazie di cuore anche a te.

il 05/08/2017 alle 14:05

...Incredibilmente erotica...Anna dei Celi...(anche gli altri se ne sono accorti ma ci girano intorno...)

il 05/08/2017 alle 14:08

:) Roooom... qui si sfiorano i 50 gradi. Baciuzzi e abbracci dal rovente Sud.

il 05/08/2017 alle 14:23

Detto questo, grazie anche a te del commento :)

il 05/08/2017 alle 14:25

Stupendamente pensata e trascritta!

il 05/08/2017 alle 15:07

cats fa rima con rats! brava come sempre!

il 09/08/2017 alle 16:07

Grazie, Sir!

il 11/08/2017 alle 16:46

Cooper sei un genio della rima (e non solo)! Grazie!

il 11/08/2017 alle 16:47

Ecco questa è una di quelle volte che vorrei essere un analista. (Se il sogno è veramente sogno da dormiente e non inganno poetico, ineccepibile modalità che intreccia i fatti con le sue ombre o le sue metafore.) E' la metafora di un concepimento? La simbologia del gatto, ambigua tra affetto e rifiuto, sembra strettamente collegata tra il desiderio di una nascita e il suo rifiuto per timore, attraverso il passaggio vaginale molto ben espresso dal simbolo 'varco' in apertura verso un mondo denso di incognite che generano, appunto ascensioni quasi da Teresa d'Avila e tremori di un'umanità renitente al suo essere dolente. Con l'aggiunta del timore femminile (ma certamente anche maschile) sull'esito del parto esteso al futuro. Se ho interpretato bene. Ancora una tua buona cosa, complimenti

il 02/09/2017 alle 18:29

... ed io ti assumerei volentieri come analista :). Interessante (ed ottima) la tua analisi...

il 03/09/2017 alle 15:10

comunque, giusto per togliere ogni dubbio, era un sogno da dormiente...

il 03/09/2017 alle 15:11
Ho fatto un sogno, uno strano sogno,

gatti neri con occhi di diamante
sbucavano da una parete bianca

tra mente e corpo, una bambina
volava vola nell'abisso
-ha trovato la chiave d'oro-

il varco verso il basso era buio e stretto,
lo stesso varco che portava
porta la donna verso il cielo

e il cuore lì,
fiume in gola o in fiamme
che qui si apre
la via
  • Attualmente 4.71429/5 meriti.
4,7/5 meriti (7 voti)