Un volo d'ali

Un volo d'ali
4,3/5 meriti (7 voti), lettura, 15 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Martedì, 1 di Agosto del 2017

Da Manuale, amico Sergio! Bravo!

il 01/08/2017 alle 10:46

Grazie Sir, a cavalcioni di una novella Chimera ho veleggiato l'aere tutto !!! GRazie !!

il 01/08/2017 alle 14:09

Mio padre ha prestato il servizio militare presso il corpo dei paracadutisti molti anni fa e si è lanciato 24 volte, quindi volo in aereo più lancio e volo con l'attrezzo inventato da Leonardo fanno una doppia o tripla emozione. Io invece non sono figlio d'arte e soffro pure di vertigini, ma "la mia gioia improvvisa, spazi immensi" è qualcosa che prima o poi mi piacerebbe provare, anche per pochissimi secondi. Ottima prestazione, ciao Sergio

il 01/08/2017 alle 17:18

Quel volo è completo solo quando la terra muta il suo significato anche tenendoci i piedi sopra. Questo mi hanno insegnato i voli Sergio, questo può trasformare il modesto salto di ognuno in un volo perenne, legato a quella meravigliosa percezione che abbiamo in dote e che di rado utilizziamo. Una personale considerazione in aggiunta alle tue belle righe. Ciao.

il 01/08/2017 alle 23:38

Sensazione stupenda ... un abbraccio.

il 02/08/2017 alle 12:53
373

Un sogno vivido

il 02/08/2017 alle 13:53

Ora posso dire di aver volato

il 05/08/2017 alle 22:19

Icaro ci ha provato con le sue ali di cera....... forse l'equipaggiamento era sbagliato mail fine era giusto. Per raggiungere in volo una chimera bisogna volare alto, il rischio è grande ma può valerne la pena. Versi sublimi Maestro. ciao Chiara

il 06/08/2017 alle 21:53

Riccardo, il piacere del volo , mai, a mio avviso deve essere esente da emozione e da brivido.. ricordo quando per la prima volta sul baratro mi affidai ciecamente alla corda doppia ed alle mani del mio compagno di cordata, un brivido che si ripetè e si ripete ogni volta. Grazie

il 12/08/2017 alle 06:06

Arlette, il volo è per ognuno un sentire, infinite le ali il mezzo e lo scopo, ma da ognuno un brivido d'ansia, il volo per me deve avere un decollo un sostentamento ed un atterraggio, un universo d'attesa compiuto e compiente. Grazie per le tue suggestioni ,

il 12/08/2017 alle 06:10

Grazie Steve per avere condiviso con me questa emozione.

il 12/08/2017 alle 06:11

373. il compimento di un sogno che non si cristallizza.. ciao

il 12/08/2017 alle 06:12

Veleno Rosa, lo hai fatto, sulle ali delle parole e della tua capacità di leggerle, Grazie !

il 12/08/2017 alle 06:13

Gail, il volo senza un brivido, resta solo un salto , per volare è necessario staccarsi, librarsi e ritornare, non si vola per sempre, ed ogni volo dovrebbe avere la propria connotazione, il proprio pathos, come non ci si bagna due volte sullo stesso fiume ( cit) non si vola due volte lo stesso cielo. Il volo di Icaro è un monito per tutti noi, che bisognava volare...( Guccini)

il 12/08/2017 alle 06:18

Mi hai fatto provare l'ebbrezza del volo, io che non ho mai volato ma di voli scrivo e sogno. Grazie Sergio

il 30/09/2017 alle 17:13
Ho volato, si, una volta staccato il cavo di traino
e allontanato l'aereo a motore
l'unico rumore percepibile era il sibilo del vento sulle ali
e sul vetro del cockpit
che si modulava a seconda della direzione della manovra
che attraverso cloche e pedali si imprimeva all'aliante,
da una altezza di cinquecento metri
la terra muta il suo significato
e l'orizzonte che resta tale diventa però non più il limite
alla vista ed alle percezioni,
ma diviene metro di navigazione
diventa una linea alla quale fare coincidere il piano d'ala
diventa l'unico dettaglio attendibile e a cui fare riferimento
diventa parte integrante ed assoluta
seppure irraggiungibile di quel modesto salto
che alfine è il nostro tentativo di librarci .
e l'aria , l'aria anche da elemento impalpabile
diventa mezzo solido,
appoggio propellente e sostentamento
per quelle lunghe ali
che, con la parte inferiore la comprimono e vi salgono sopra
invece sulla parte superiore è il vorticoso moto causato
che fa si che quell'aria stessa la attiri e la risucchi
permettendone portanza e il volo...
per l’aliante l'aria è tutto,
ed il pilota la scruta la studia la cerca la comprende
e la usa per aggiungere altro volo
a quello procurato dal cavo di traino
mhm.... temo di stare tediandovi ma parlandovene
rivivo e rivivendo l'emozione si perpetua,
  • Attualmente 4.28571/5 meriti.
4,3/5 meriti (7 voti)