Pubblicata il 31/07/2017
Sepolta nella tomba del silenzio
l'anima rannicchiata

- il grido della musa assorda il cuore-

fogli come sudari di antichi dolori,
sanguigno ma secco l'inchiostro

-strappa parole mute e dense -

i versi annegati nel pianto
vergano poesie oscure

-da decifrare al prezzo di una ferita-
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (5 voti)
373

Intima, scura, intensa. Bravissima

il 31/07/2017 alle 12:23

Grazie Reb :)

il 31/07/2017 alle 13:05

un gran bel testo onirico :)

il 31/07/2017 alle 17:32

Grazie Cooper tu sei super ;))

il 31/07/2017 alle 18:51

Ti ringrazio Far :)

il 31/07/2017 alle 21:30

Trovo, Sabyr, che con questo stilema, canto e controcanto, tu riesca a dare al verso una intensità ed una forza notevole. La tensione e lo studio della parola porta la poesia ad un piano elevato d'espressione e di estetica. Brava !

il 01/08/2017 alle 07:08

Ti ringrazio Zordoz :)

il 01/08/2017 alle 17:22

versi incisivi congratulazioni!

il 14/08/2017 alle 07:48