Pubblicata il 05/04/2017
corre il bambino lontano dalla città,
con il suo cane in braccio,
rifiuta la guerra, gli spari ,,,,
cerca il suo rifugio sulla collina,
dove il cielo sconfinato dà protezione...
rifiuta le regole, gli insegnamenti,
spirito ribelle si rivolge alla natura,
sa che sarà una vita diversa,
solitaria , aspra ma migliore ....
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (5 voti)

grazie per apprezzamento

il 06/04/2017 alle 07:14

pensiero profondo e veritiero......Gabriela.

il 25/09/2017 alle 16:31