Pubblicata il 12/03/2017
Ci coaguliamo
grumi di tempo e di spazio
nelle pianure sconfinate
dei deserti individuali
mentre vorremmo perire
alla deriva di un sogno
quello che ci vede mendicare
briciole di sorrisi
quel sogno aguzzino del vivere
quello che ci è culla e bara
quello che ci irride e seduce
quello che si beffa
delle nostre lacrime
e le tramuta in perle
e ci fa descrivere l’inesprimibile
intingendo pennini
nell’incavo del cielo.
  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (3 voti)

Dalle cattedre ci hanno sempre detto che non si copia. Io copio e confermo; splendida. Ciao Anna.

il 12/03/2017 alle 23:37

Belle e piaciute parole,un saluto

il 13/03/2017 alle 11:54

Grazie di cuore Bianca, Arlette, Paolocci. Mi siete mancati.

il 13/03/2017 alle 13:26

grande Poetessa, grande sempre marinella

il 30/03/2017 alle 21:02

Grazie a tutti.

il 03/04/2017 alle 11:53