Pubblicata il 16/02/2017
"Riporre la felicità
nella soddisfazione
dei piaceri
equivarrebbe
a condurre
una vita
che non si distingue
in Nulla
da quella degli animali.

il piacere
è una definizione effimera. …
… ha solo senso
finché dura
e per natura
ha inizio e una fine".
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)