Pubblicata il 16/02/2017
la frequenza che ha condito la mia adolescenza
tra libri e sogni
macche' rime cuore amore
musica vibrante affascinante ipnotizzante
e poi alla ricerca del vinile
o registrazione in presa diretta di cassette
da consumare fino allo sfinimento.
sentieri notturni.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (6 voti)

E' vero molti siamo attaccati ha delle frequenze le cosidette Radio Libere dove si potevano dedicare canzoni alla ragazzetta o alla mamma ,e la Domenica si ballava in un garage con un giradischi controllati ha vista dai genitori (sopratutto delle ragazze) non dirmi che sono patetico ma il tuo scritto che ha fatto scattare la molla , un saluto

il 16/02/2017 alle 11:34

E' vero molti siamo attaccati ha delle frequenze le cosidette Radio Libere dove si potevano dedicare canzoni alla ragazzetta o alla mamma ,e la Domenica si ballava in un garage con un giradischi controllati ha vista dai genitori (sopratutto delle ragazze) non dirmi che sono patetico ma il tuo scritto che ha fatto scattare la molla , un saluto

il 16/02/2017 alle 11:34

Ognuno ha propri ricordi. I miei sono quelli della scoperta di suoni, ritmi, artisti.... Ciao

il 17/02/2017 alle 15:39

la bellezza di una voce senza immagini...cosa mai rimpiazzerà una radio? Un mondo dove ancora la fantasia poteva viaggiare senza che tutto gli venisse spiattellato davanti, come oggi.....sono di quell'epoca ed apprezzo moltissimo questa tua...(io preferivo i cantautori italiani però....)

il 08/11/2018 alle 09:01