Pubblicata il 07/02/2017
Mi avete dato tanto
ora è il tempo
degli spogli.

a ragion veduta
cambio in seduta
orizzonte
come il piccoletto

ammiro i ruderi degli altri
così confondo con loro le mie crepe
non c'è più bisogno di colle
E Come sempre
in solitudine
si può comprendere
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)

La meditazione! Apre lo scrigno inconsci! Quale luce cosmica del fato! Sempre ricchi d'armonia i tuoi versi! Ma non lasciar la penna! L'anima pulsa l'elegia! Se se ne coltiva la scia! Un saluto

il 11/02/2017 alle 16:58

Grazie del comnento

il 19/02/2017 alle 04:43