PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 19/01/2017
L’intelligenza umana è quella cosa
che ci ha portati a questo progresso.
ma se pensiamo a quello ch’è successo
vedremo ancora il mondo tutto rosa?

perché ora il progresso ci conduce
verso una realtà piuttosto amara:
l’uomo continua -con la mente ignara?-
a consumar più di quel che produce.

direte: Questi sono tutti i mali?
se non seguivamo questo progresso
saremmo poi rimasti al tempo stesso
al livello di tutti gli animali!

ma è pure vero che questa ricchezza
da un po’ di tempo ci ha già messi in “forse”
presto ci mancheranno le risorse
e l’uomo ricadrà nella mondezza.

l’umanità che si credeva eterna
e che s’è armata per crear la pace,
se a mantenerla non sarà capace
potrebbe ritornar nella caverna.

allora vien spontanea la domanda:
non era meglio averne fatto senza
o adoprar meglio quell’intelligenza
e aver vissuto come Dio comanda?

ma a l’uomo, tutto ciò le sfugge?
sa come finirà? Ne è consapevole?
lo sa di essere l’unico colpevole
e che avanti così si autodistrugge?
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)

Ottime riflessioni, amico Pirolo! Le hai incise, su foglio elettronico, in modo esauriente! Bravissimo!

il 19/01/2017 alle 19:27

grazie Sir del tuo apprezzamento

il 21/01/2017 alle 10:56

Il progresso lo prendiamo sempre dalla parte sbagliata e lo distorciamo appositamente ,e' difficile prenderlo per cio' che serve alla nostra vita,un saluto

il 23/01/2017 alle 10:40

Il progresso lo prendiamo sempre dalla parte sbagliata e lo distorciamo appositamente ,e' difficile prenderlo per cio' che serve alla nostra vita,un saluto

il 23/01/2017 alle 10:40