Pubblicata il 13/01/2017
Er frate cavadenti ( Storico )
se dice, che a fine d’Ottocento
un frate, accuntentasse tutti quanti,
quelli che soffriveno co’ li denti.
pe’ l’Isola Tibberina, era ’n vanto.

li romani, ciannaveno ‘gni tanto
portannose co’ loro, li parenti,
esciveno doppo, tutti contenti
senz’ave’ sofferto, pe’ ‘st’ intervento.

fra’ Orsenigo, che dice, ch’era ‘n santo,
nun facenno uso de’ strumenti
riusciva a soddisfare li pazzienti
usanno le sue dita, pe’ l’espianto.

era ‘n gigante forte e assai burlone
dice, che pe’ pijà forza ne’ le mano
s’allenasse tutti i giorni cor bastone.
e mentre t’attastava, piano piano,
tirava er dente, senza fa’ pressione
lascianno soddisfatto, più de ‘n cristiano.

Gep© 2016
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (3 voti)

Molto bella, Gep! Ci sai fare con le parole! Bravo, davvero bravo! Serata buona!

il 14/01/2017 alle 11:42

nonno geppo alias er buratta? ammazza se sei forte. a me quela montagna de dentista me ne levò 'n paro nell'anni 90

il 14/01/2017 alle 11:58

volevo di' anni 50

il 14/01/2017 alle 12:08