Il ricordo di sé

Il ricordo di sé
4,0/5 meriti (6 voti), lettura, 2 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Domenica, 27 di Novembre del 2016

....chi è che ,forgiandole intreccia le nostre vite? mistero che mai sapremo risolvere....alcuni lo chiamano destino...molto bella

il 15/09/2017 alle 07:44

Io penso Venere... Grazie Gabriela!

il 15/09/2017 alle 10:05
Il Ricordo di sé

Ancora suadente é il ricordo del menestrello,
la musica che si propaga, fluttua con la mente

in uno strano gioco di sciarade concentriche,
intarsiate sul cuore, come pegno di vita vissuta.

cesellate col candore nel fondo dell´anima,
negli specchi che riflettono la vita passata,

e dentro gli occhi con cui osserva il mondo,
un marinaio naufrago fra le onde della vita.

sulla spiaggia del lago, un airone spicca il volo,
mentre il tramonto si tinge di rosso e di viola,

con cui dipinge stravaganti disegni in cielo,
creando nuvole di tante forme e vari colori.

la mente ricerca stupita, il ricordo di sé,
ma il menestrello distratto non risponde più.

lo cerchi al limite della sera e non ci sei!
ti volti, alla fine della notte, e sei lontano!

brezza di vento sull´acqua limpida e quieta,
nell´aurora di questo mattino improvviso,

nel silenzio flautato di questo stagno lucente.
una lacrima carezza gli anni del tuo viso,

e si confonde con le gocce della rugiada,
dispersa nei tuoi occhi assorti e distanti,

fra i bagliori del sole, dai riflessi ambrati,
striati di patina d´oro, d´argento e rame,

chi é che, forgiandole, intreccia le nostre vite,
di amanti sempre lontani e di Poeti eterni?

Marlav14
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (6 voti)