Pubblicata il 07/10/2016
Mi sta crocifiggendo questo tramonto
rosso come il sangue
mi inchioda i polsi
a un pannello nero di cielo
e ad assi marci di pioggia,
ha spine scarlatte
che mi bucano gli occhi
è giunto per precipitarmi
in una notte eterna
senza spiragli d'alba
guardo l'ultima luce
spirarmi sotto le palpebre
e chiudo occhi ormai inutili
mi resta il ricordo del tuo amore
vecchio sole sbiadito
impresso sulla retina
ultimo appiglio disperato
al giorno morente
ma le pupille bevono buio
sciolto nelle lacrime
anche quel piccolo cerchio
di un fuoco quasi freddo
si spegne in una notte eterna
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (3 voti)

dolorosa, drammaticamente immediata, nelle immagini dark con cui descrivi questo tramonto di sangue...

il 07/10/2016 alle 13:18

I love dark....ciao Ax

il 07/10/2016 alle 15:07