Non sono un poeta

Non sono un poeta
3,8/5 meriti (5 voti), lettura, 10 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Venerdì, 23 di Settembre del 2016

Io delle tue ne ho lette tante e devo dire che sei un Poeta sopraffino. Ciao Ugo. Riccardo

il 23/09/2016 alle 13:05

Un buon professore di filosofia! Per questo le leggo con simpatia! Però il futurismo, ci insegnò la libertà! Poesia è cuore d'umanità! Un saluto

il 23/09/2016 alle 13:43

Sono gli altri, Ugo, i lettori gli unici deputati a sancire chi sia poeta e quale sia poesia, di se stessi solo si può dire d'essere onesti, sinceri, e di adoperarsi al meglio di quel che si è e sa; ogni altra valutazione, e tu lo sai, non ha licenza alcuna. Con immarcescibile stima, sergio, lettore tuo.

il 23/09/2016 alle 13:58

posso aggregarmi al tuo non poetare? sei bravoooo, ciaooo

il 23/09/2016 alle 14:41

Lascia che ti smentisca amico Ugo, sei uno dei migliori in questa Casa. Lascia che ti palesi tutta la mia stima, forse troppo silenziosa in tutti questi anni.

il 24/09/2016 alle 08:50

Un invito che in molti non raccoglieranno perché se anche tu non fossi un poeta, sai dare valore alle parole. Questa dote, unita alla signorilità che ti contraddistingue, fanno sì che leggerti sia tempo ben speso. Ciao Ugo.

il 24/09/2016 alle 10:45

I veri poeti del passato spesso hanno subito delle ironie, tu solo approvazione e simpatia bravo Ugo un saluto Aldo

il 24/09/2016 alle 17:10

Caro Ugo tu sei una persona che reputo particolare e i tuoi scritti ne sono la testimonianza, un salutone

il 28/09/2016 alle 20:07

Ciao Ugo ......metto i miei pensieri in vetrina....lontano da me il sentirmi poetessa ma sono contenta e ringrazio coloro che mi leggono commentandomi..... tu sei realmente "il poeta" che sa arrivare al cuore con semplicità e per questo apprezzato da chi ti legge.....un amichevole saluto ...Gabriela.

il 31/12/2016 alle 19:32
Certo, il pensiero m’asseconda,
m’inonda a volte e mi costringe,
ma poi mi vince m’inginocchia.
coltivo sogni, mire, ispirazioni,
canto anche illusioni e fantasie,
ma non son poeta.
non bastano ideali ed emozioni,
sincerità, paesaggi, sentimento,
non ho metodo, tecnica, talento,
non è concreta la preparazione.
manco d’eloquio, stile, conoscenza,
la scienza del ritmo difetta.
passo dal lento al meditativo,
dallo spezzato a quello martellante
dal danzante al veloce.
sia pur contento, sono dispersivo.
dopo un quinario scrivo un ottonario,
confondo la sistole con la diastole,
la rima alternata con la baciata ,
scambio sestine con le terzine.
proprio per questo non son poeta,
ne un esteta chi scrive poesie,
pertanto v’invito a non legger le mie.
  • Attualmente 3.8/5 meriti.
3,8/5 meriti (5 voti)