Pubblicata il 18/09/2016
Ascolta la voce
che sale dal mare,
è il canto delle Nereidi
che si unisce
ai versi taumaturgici dei delfini
sulle scie delle barche.
argentei bagliori di schiume
assaltano impetuosi gli scogli,
corone regali incastonate di diamanti.
il vento del tramonto
trasporta profumi
di rosmarino e di mirto.
si attenuano i fragori
delle antiche battaglie,
mentre cala una sera
dal sapore dolcemente aspro
di timo e di miele.
  • Attualmente 3.5/5 meriti.
3,5/5 meriti (2 voti)

Versi dai diversi sapori e dall'intenso profumo di un estatico momento.

il 23/09/2016 alle 23:05