Pubblicata il 16/09/2016
Effettivamente ora cos'ho?
nient'altro che semplice polvere.
solo polvere da lanciare al vento
sgretolato il tuo pensiero
oramai solo una visione
senza alcuna realtà all'orizzonte.
non mi hai mai guardata negli occhi
non hai mai assaggiato le mie labbra
il mio profumo non ti ha mai sfiorato
e la mia anima non ha mai intrecciato la tua
cosa sei? Il nulla fra le mie mani...
ora...
sei solo sogno
sei solo un sogno a mezz'aria
volteggi fra i miei pensieri e le mie parole
in queste parole che rimarranno tali
forse un giorno potranno marchiarsi sul tuo corpo.
un desiderio così intenso come quell'ondata a 100 km/h che mi travolse tutto di un colpo e mi fece attraversare mondi sconosciuti al resto dei mortali.
allora fui solo essenza
una minuscola particella in un enorme globo
fatto solo di folle e puro e malato e incondizionato e impensabile forse amore per te.
tu che non sai nemmeno immaginare tutto questo
tu che ignaro di tutto
eri quel treno che mi uccise ancora e ancora
e ancora tutt'ora
mi inoltri in sensazioni viscerali che solo io conosco.
non sai quanto mi fai eccitare
non sai quanto ti voglio
sotto queste dita
bramanti e tremanti
e questa voglia sconsiderata
ed ogni volta che ti presenti a me
dio se voglio amarti
dio se voglio viverti
dio se sei voglia assurda e assoluta
uno stimolo continuo
un piacere senza tempo
ti confondi fra queste lenzuola imbrattate del tuo nome
appena accennato
appena sussultato
e scivola sempre più giù...
scariche elettriche pronte a devastarmi
così dolce e così spietato.
ti prego
non smettere di nutrirmi
non andare via
non lasciare che ti portino via
via da me
via da un noi forse lontano
via da un mondo solo nostro
incomprensibili
ma ora in quella polvere posso solo affondarci le dita
e disegnarci dentro il mio cuore a metà...
l'altra è disegnata in qualche altro universo
magari...se provi...se vorrai...se sarai così incredibilmente pazzo...
scoprirai che forse quella metà è dinanzi ai tuoi occhi...
ma effettivamente sono io la polvere nelle tue mani e le mie allora sono solo vuote...ora.
  • Attualmente 4.66667/5 meriti.
4,7/5 meriti (3 voti)

IO queste tue parole, le sgrano una ad una come un dodici di preghiera, ne conosco ogni dittongo ed ogni apostrofo, so di amore malato eppure puro, di treni a cento all'ora , so della smania di stringere un nome e di doverlo sprofondare nel silenzio, so di un altrove ove tutto questo è possibile e di un ic et unc impermebile a questa pazzia, e proprio perchè so non ho una ricetta, solo viverlo questo adesso come un uadi del sahel, che non giungerà al suo mare. grazie di avere scritto, così. hateroxx

il 17/09/2016 alle 06:09

humm è vero Bianca, un pò XD...ma il soggetto è sempre lo stesso :)

il 17/09/2016 alle 13:38

Grazie a te per il tuo apprezzamento, mi fa molto felice Zordor :)

il 17/09/2016 alle 13:39