Pubblicata il 27/09/2001
Il crepitio del fuoco
rompe il silenzio,
riflessi di luce
danzano sulle pareti,
illuminando a tratti
la penombra irreale.
I pensieri vagano solitari
cercano ricordi felici
una mano nella mia
lunghi capelli sulla mia spalla
due labbra delicate.
Pensieri lontani
quasi persi nel tempo
mentre porto alla bocca
il liquido dell'oblio.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Cara Adriana, credo che tutti abbiamo vissuto i momenti tristi dell'abbandono, ma io non affogavo i ricordi nell'alcool. Ma vivo intensamente i problemi altri, le loro debolezze, le sento mie.
E le dedico a loro.
Grazie
Luigi

il 27/09/2001 alle 21:37