Non era una favola

Non era una favola
3,8/5 meriti (6 voti), lettura, 7 commenti
Pubblicata da PoeticHouse Lunedì, 30 di Maggio del 2016

Rime da favola, cara Pat! Un saluto affettuoso!

il 31/05/2016 alle 22:43

Due parti, una da sogno e la seconda tragica. Storia vera che da favola è triste realtà. Ci hai trasmesso queste tue sensazioni cara atena. Le abbiamo sentite assieme a te con la tua poesia... Fabio

il 01/06/2016 alle 18:22

Era una favola ma la strega cattiva e' intervenuta, ma non ti preoccupare tutte le favole finiscono bene e te lo auguro con il cuore

il 01/06/2016 alle 18:24

Una favola che rimane tale nei tuoi splendidi versi.

il 03/06/2016 alle 20:34

Le favole a lieto fine sono per chi legge,si rallegra e sogna.Se l'hai scritta, è perché sai di avere il cruccio di non averla vissuta con lui e desideri ancora una volta fargli quella promessa d'amore come in quel giorno lieto. L'uso elegante della rima attira il lettore verso quell'immagine floreale che,a mio avviso, non sa appassire. Gentilmente vicino.

il 20/06/2016 alle 13:23

Viaggiamo con la speranza nel cuore....poi ci troviamo con il vuoto nel cuore. Bella poesia! (Sono rientrato nel sito dopo parecchio tempo. Ciao.)

il 07/07/2016 alle 23:31

Quante favole come la tua......mai appassire per questi soggetti ma, ripeti spesso a te stessa.....(chi non sa amare.... non merita amore ) Gabriela.

il 19/10/2017 alle 09:07
Scendo i gradini di marmo rosa
col mio elegante vestito da sposa.
un giglio bianco fra le mie mani
gli occhi traboccano di lieti domani.
il cuore canta canzoni d'amore
e lui mi abbraccia con tanto ardore.
pare una favola a lieto fine
soltanto le rose e son senza spine.

salgo le scale di marmo rosa
non sono più vestita da sposa.
niente più fiori fra le mie mani
con gli occhi velati non vedo il domani.
il cuore non canta, sussurra piano
e lui non torna da quel luogo lontano.
non era una favola a lieto fine
appassite le rose mi restan le spine.
  • Attualmente 3.83333/5 meriti.
3,8/5 meriti (6 voti)