Pubblicata il 31/03/2016
Azzannato alla gola
sprizza fiotti di sangue
a scurire le ombre calanti.

applaudo ad una morte.

dalla loro fortezza sospesa
escono a brindare le stelle.

mi ubriaco senza rimorso.

tra poco anche la bottiglia
frantumerò e le schegge
diverranno altri luccichii.

mi pentirò domattina.

sabygrizzly 2016
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Lasciamo stare.. sono cose antiquate! Riamiamo sobri!

il 01/04/2016 alle 20:58