Pubblicata il 29/01/2016
Ormai la mia vena si è estinta.
ho abbandonato
forse da troppo tempo
le mie care malinconie
i miei ricordi nodosi ed arsi
i miei neri pensieri notturni.

eppure rimane in me
questo desiderio
di rivedere questi vecchi amici
cari Compagni di notti insonni
di sporcare questo bianco
con le ali dei miei uccelli neri.

a te mio amore inesistente
ispiratrice di cosi tante parole inutili
quanto di inutili sentimenti
dedico questi attimi
forse gli ultimi
questa brace Appena tiepida
di ricordi sempre piu lontani e felici
questo tepore invernale
da godersi sotto le coltri
con gli occhi socchiusi

ti ho amato immensamente
ma ora so di amare
solo il ricordo che ho di te
immensamente piu dolce e amico
del tempo che fummo.
  • Attualmente 2.66667/5 meriti.
2,7/5 meriti (3 voti)

E' stato un modo come un altro per descriverlo e bene! Bravo!

il 29/01/2016 alle 10:08

"ti ho amato immensamente ma ora so di amare solo il ricordo che ho di te" questo passaggio mi è particolarmente caro, non so spiegarti il motivo, perché forse neppure lo condivido però mi ha colpito e te lo indico! ciao Chiara

il 30/01/2016 alle 14:05